Regolamento rapporti tra Sede nazionale e Sedi territoriali

REGOLAMENTO PER I RAPPORTI TRA SEDE NAZIONALE E SEDI TERRITORIALI

 

  1. Competenze della sede nazionale

Competono alla sede nazionale:

  1. l’indirizzo generale dell’associazione nelle questioni giuridiche, scientifiche e di formazione;
  2. i rapporti con istituzioni, enti, e associazioni nazionali e internazionali;
  3. i rapporti con stampa e mass media nazionali;
  4. l’organizzazione e la direzione di convegni, seminari, eventi e ricerche scientifiche e statistiche, pubblicazioni, a livello nazionale;
  5. pubblicità dell’associazione a livello nazionale;
  6. aggiornamento soci;
  7. tenuta degli elenchi dei soci;
  8. rapporti con il Comitato Scientifico;
  9. la formazione nazionale e gli indirizzi di formazione anche locale.

 

  1. Competenze delle sedi territoriali

Competono alle sedi territoriali, sempre nel rispetto degli indirizzi generali dell’associazione:

  1. L’indirizzo dell’attività della sede nel territorio;
  2. I rapporti con le istituzioni locali;
  3. I rapporti con stampa e mass media locali;
  4. l’organizzazione e la direzione di convegni, seminari, eventi e ricerche scientifiche e statistiche a livello territoriale.

 

  1. Coordinamento regionale e competenze

Le sedi territoriali costituite in una medesima regione si riuniscono in coordinamenti regionali cui compete, nel rispetto degli indirizzi generali dell’associazione:

  1. l’indirizzo delle attività delle sedi coordinate nella regione;
  2. i rapporti con le istituzioni regionali;
  3. i rapporti con stampa e mass media regionali;
  4. l’organizzazione e la direzione di convegni, seminari, eventi e ricerche scientifiche e statistiche a livello regionale.

 

  1. Gestione patrimoniale

Le sedi territoriali verseranno alla sede nazionale, per gli scopi associativi generali, oltre alle quote associative, anche ogni altra entrata, ferma restando la possibilità di utilizzare i fondi o i contributi economici reperiti, anche attraverso la previsione di quote per la partecipazione agli eventi formativi da parte dei partecipanti, per attività formative e/o eventi organizzati dalla sede locale. La sede nazionale provvederà alle spese per gli eventi nazionali e contribuirà a quelli territoriali nella misura e secondo le determinazioni approvate dal Consiglio Direttivo Nazionale e a ogni adempimento fiscale e di legge. Ogni sede territoriale ha un’autonomia di spesa annuale pari ad Euro 10% della quota annuale di ogni suo associato (con riferimento all’elenco soci aggiornato al 31/12 dell’anno precedente). Ogni sede territoriale che opterà per l’autonomia di spesa si impegna ad inviare alla sede nazionale un rendiconto di cassa trimestrale.

 

pdfREGOLAMENTO RAPPORTI SEDE NAZIONALE E SEDI TERRITORIALI