Regolamento elettorale

REGOLAMENTO ELETTORALE

con modifiche approvate dall’Assemblea del 20/VI/2000, dall’Assemblea del 28/I/2004 e dal Consiglio Direttivo del 13/IX/2010 su delega dell’Assemblea del 23/IV/2010

 

A – ELEZIONI COMPONENTI ELETTIVI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE

  1. Le elezioni dei componenti elettivi del direttivo nazionale sono indette dal Consiglio Direttivo Nazionale almeno due mesi prima della scadenza dello stesso, oppure quando il Comitato Direttivo diventa di un numero inferiore a sette di componenti elettivi, compresi i membri supplenti.
  2. In caso di inerzia del Comitato Direttivo, l’elezioni sono indette da almeno un quarto degli associati.
  3. Le elezioni sono indette con lettera a tutti gli associati. La convocazione dell’assemblea in sede elettorale è comunicata con lettera inviata anche a mezzo fax e per e-mail, almeno 60 gg. prima della data dell’assemblea; in tale lettera:
    • è convocata l’assemblea in sede elettorale;
    • si invitano coloro che sono soci da almeno un anno -in regola con il pagamento della quota sociale relativa all’anno in corso- a presentare la propria candidatura nel termine di almeno 45 giorni prima dell’assemblea in sede elettorale; le candidature debbono pervenire alla Commissione Elettorale presso la sede dell’ Associazione;
    • si indicano i membri della Commissione e i loro indirizzi, e le relative e-mail.
  4. La Commissione Elettorale si riunisce almeno 30 giorni prima della data dell’ Assemblea in sede elettorale in II convocazione. Ha il compito di :
    • redigere l’elenco delle candidature, in base a quelle pervenute entro i termini. Può candidarsi chi è socio con regolarità nel pagamento della quota sociale da almeno un anno;
    • redigere l’elenco degli elettori attivi sulla base dell’elenco degli associati alla data di indizione delle elezioni; gli elettori attivi possono regolarizzare il pagamento della quota sociale fino al giorno delle elezioni;
    • predisporre le schede elettorali, e tutto il materiale necessario (schema dei verbali, operazioni di scrutinio ecc.); le schede elettorali saranno costituite da un foglio con l’indicazione in ordine alfabetico di tutti i candidati;
    • curare la pubblicazione dell’elenco dei candidati nel sito internet dell’ Associazione, nonché depositando l’originale presso la sede dell’ Associazione ove i soci possano prenderne visione;
    • stabilire le modalità di voto e di scrutinio, in modo che vengano garantite la segretezza e la trasparenza di entrambe.

Qualora il numero dei candidati coincida con il numero dei consiglieri da eleggere, è facoltà della Commissione stabilire di procedere all’elezione di ciascun candidato per alzata di mano.

  1. Nel corso dell’Assemblea elettorale e prima delle operazioni di voto, verrà data ai candidati opportunità di presentarsi. Le operazioni di voto si svolgono nell’Assemblea, ritualmente riunitasi secondo le norme di legge, mediante voto individuale -espresso personalmente o mediante delega- per iscritto sulla scheda predisposta dalla Commissione, secondo le modalità previste nello statuto, salvo quanto previsto dall’ultimo capoverso del precedente punto 4. Le operazioni di voto debbono svolgersi in assoluta segretezza, , salvo quanto previsto dall’ultimo capoverso del precedente punto 4, con le modalità che la Commissione avrà precedentemente individuato in base alle facoltà alla stessa attribuite e norma del presente Regolamento.
  2. Ad operazioni di voto concluse, la Commissione procede allo scrutinio delle schede in forma pubblica, provvedendo alla loro sottoscrizione e redigendo simultaneamente un verbale.
  3. La lista degli eletti, redatta dalla Commissione sulla base delle preferenze loro accordate, viene approvata e pubblicata dalla medesima Commissione in immediata successione alle operazioni di scrutinio.
  4. Risultano eletti i candidati che avranno riportato il maggior numero di preferenze sulla base della graduatoria redatta dalla Commissione Elettorale. In caso di parità di voti, verrà considerato eletto il socio candidato con maggiore anzianità di iscrizione all’ Associazione; in caso di parità tra soci anziani. verrà considerato eletto il socio anagraficamente più anziano.
  5. Tutto il materiale elettorale riordinato dalla Commissione viene lasciato in immediata successione dell’ Assemblea a disposizione di tutti i soci nella sede dell’ Associazione.
  6. Decorsi dieci giorni dalla data dell’ Assemblea in sede elettorale senza che sia stato inoltrato reclamo da nessuno dei soci (è legittimato ogni socio elettore attivo in regola con i pagamenti con atto avente data certa) contro le operazioni preparatorie ed elettorali, la graduatoria degli eletti diviene definitiva. La Commissione dà notizia agli eletti del consolidamento della graduatoria.
  7. L’eventuale reclamo dovrà essere motivato e potrà essere inoltrato da ogni socio elettore attivo in regola con i pagamenti con atto avene data certa presso la sede dell’Associazione. La Commissione elettorale dovrà decidere nei successivi cinque giorni.
  8. Di tutte le operazioni preparatorie ed elettorali la Commissione Elettorale dovrà redigere verbale sottoscritto da ogni suo membro, e conservato agli atti dell’ Associazione ad operazioni elettorali concluse.
  9. Sono eleggibili i soci da almeno un anno in regola con il pagamento della quota sociale relativa all’anno in corso:
  10. Non sono eleggibili:
    • gli avvocati sospesi o cancellati dall’Albo degli avvocati;
    • gli avvocati facenti parte di organi direttivi di altre associazioni forensi che trattano materie analoghe o affini.
  11. Sono elettori attivi i soci iscritti all’associazione alla data dell’indizione dell’assemblea elettorale in regola con il pagamento della quota associativa per l’anno in corso alla data dell’assemblea.

 

B – ELEZIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO TERRITORIALE

Le elezioni dei componenti del Comitato Direttivo della sede territoriale avvengono in apposita assemblea convocata dal Presidente uscente con Ordine del Giorno che espressamente le preveda comunicato almeno 15 gg. prima a tutti i soci contenente invito a comunicare la propria candidatura a una data non superiore a 7 giorni prima. Ricevute le candidature, il Presidente le comunica ai soci. Il voto può essere segreto e anche per acclamazione. Delle operazioni elettorali viene redatto verbale che il nuovo Presidente eletto invia al Nazionale insieme alla tempestiva comunicazione delle cariche.

 

pdfREGOLAMENTO ELETTORALE